Da un'idea di Graziella Gasperoni
Follow US Assistenza clienti +39 0541 709829
Id 327p85s

GRIFFE – SET 2 CALICI Degustazione finitura platino Gira e Rigira ID-327P85S

220,00

Un calice per degustare

La luce riflessa nel bicchiere viene accelerata dal movimento rotativo, consentendo una miglior valutazione di limpidezza, vivacità e lucentezza.
Il movimento consente inoltre di rilevare immediatamente e valutare l’eventuale presenza di particelle. La rotazione consente altresì una miglior valutazione dei vini con scarsa trasparenza (es. rossi invecchiati), in quanto è possibile analizzare il vino da diverse “viste” senza necessità di posizionare il bicchiere in diverse posizioni.

La rotazione naturale concentra una maggior superficie di vino sul bicchiere. Il movimento agevola l’analisi di tonalità, sfumature (indice di stato evolutivo), intensità e lucentezza del colore. Le valutazioni possono essere effettuate osservando il vino da diverse angolazioni, senza muovere il bicchiere.

Il movimento rotativo consente di uniformare ed omogeneizzare il velo di liquido sulla parete del bicchiere. Risulta possibile quindi una valutazione più accurata ed oggettiva sulla velocità di caduta delle lacrime, sull’ampiezza degli archetti e su come il vino si ricompone all’interno del bicchiere.

La rotazione del bicchiere garantisce una formazione più omogenea dell’imbuto odoroso. Una rotazione lenta consente una ‘preview’ su profumo ed evoluzione del vino; una successiva rotazione più intensa consente di caratterizzare le categorie olfattive e di valutare meglio intensità, complessità e gradevolezza del vino.

Un’intensa rotazione, effettuata in via propedeutica rispetto all’esame gustativo, consente di omogeneizzare le componenti gustative del vino (cosiddetto estratto secco) e di affinare la percezione delle sensazioni gustative ‘morbide’ – da zuccheri e sostanze gliceriche – e ‘dure’, da acidi, sali e tannini.

1 disponibili

COD: ID-327P85S Categorie: ,

Descrizione prodotto

Un calice per degustare

La luce riflessa nel bicchiere viene accelerata dal movimento rotativo, consentendo una miglior valutazione di limpidezza, vivacità e lucentezza.
Il movimento consente inoltre di rilevare immediatamente e valutare l’eventuale presenza di particelle. La rotazione consente altresì una miglior valutazione dei vini con scarsa trasparenza (es. rossi invecchiati), in quanto è possibile analizzare il vino da diverse “viste” senza necessità di posizionare il bicchiere in diverse posizioni.

La rotazione naturale concentra una maggior superficie di vino sul bicchiere. Il movimento agevola l’analisi di tonalità, sfumature (indice di stato evolutivo), intensità e lucentezza del colore. Le valutazioni possono essere effettuate osservando il vino da diverse angolazioni, senza muovere il bicchiere.

Il movimento rotativo consente di uniformare ed omogeneizzare il velo di liquido sulla parete del bicchiere. Risulta possibile quindi una valutazione più accurata ed oggettiva sulla velocità di caduta delle lacrime, sull’ampiezza degli archetti e su come il vino si ricompone all’interno del bicchiere.

La rotazione del bicchiere garantisce una formazione più omogenea dell’imbuto odoroso. Una rotazione lenta consente una ‘preview’ su profumo ed evoluzione del vino; una successiva rotazione più intensa consente di caratterizzare le categorie olfattive e di valutare meglio intensità, complessità e gradevolezza del vino.

Un’intensa rotazione, effettuata in via propedeutica rispetto all’esame gustativo, consente di omogeneizzare le componenti gustative del vino (cosiddetto estratto secco) e di affinare la percezione delle sensazioni gustative ‘morbide’ – da zuccheri e sostanze gliceriche – e ‘dure’, da acidi, sali e tannini.

Informazioni aggiuntive

Marca

SERAFINOZANI